ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLE MACCHINE A FLUIDO E DEI SISTEMI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE

logo fb

  • Home
  • Giornate di studio
  • Anno 2019
  • Sintesi della Giornata di studio sulle Turbomacchine - “I gruppi di ricerca delle Università Italiane incontrano le imprese” - II Edizione

logo bergamo 

logo polimi energia

 

 

Sintesi della Giornata di studio sulle Turbomacchine
2a Edizione
Macchine Operatrici

 “I gruppi di ricerca delle Università Italiane incontrano le imprese”

12 Luglio 2019

Università degli Studi di Bergamo
Aula Magna ex Chiesa di Sant'Agostino
Piazzale Sant'Agostino 2, Bergamo (Città Alta)

La seconda edizione della Giornata di Studio sulle Turbomacchine si è svolta lo scorso 12 Luglio nella splendida cornice dell’Aula Magna dell’Università di Bergamo presso l’ex-chiesa di Sant’Agostino in Città Alta. Come per l’edizione precedente, si è trattato di un evento promosso dall’Associazione Italiana delle Macchine e dei Sistemi Energetici (AIMSEA), organizzazione di coordinamento, a livello nazionale, dei professori afferenti alle aree scientifico disciplinari delle Macchine a Fluido e dei Sistemi per l’Energia e l’Ambiente, con il patrocinio di Euroturbo e, per questa seconda edizione, di ATI Lombardia. In continuità con le giornate di studio recentemente organizzate da AIMSEA presso varie sedi universitarie italiane, questa seconda edizione si è incentrata sull’analisi delle macchine operatrici, compressori, ventilatori e pompe, con il fine di promuovere l’incontro tra mondo accademico e imprese. La giornata si è aperta con i saluti della Prof.ssa Giovanna Barigozzi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate dell’Università di Bergamo che, insieme al Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano, ha organizzato l’evento. La Prof.ssa Barigozzi ha anche portato i saluti del Prof. Martelli, Presidente di Euroturbo. Il Prof. Piero Pinamonti dell’Università di Udine ha portato i saluti di AIMSEA, seguito dall’intervento di saluto dell’Ing. Maurizio Brancaleoni, Presidente di ATI Lombardia.

bergamo turbomacchine 12 luglio 2019

 

Il programma della giornata è proseguito con gli interventi di apertura, sia per la mattina sia per il pomeriggio, da parte di aziende di primaria importanza nel panorama turbomacchinistico nazionale, seguiti da una serie di presentazioni da parte dei gruppi di ricerca attivi nel settore, provenienti dagli atenei di tutta Italia.

La sessione mattutina si è aperta con un intervento da parte dell’Ing. Saccenti di Boldrocchi, che ha presentato una panoramica sugli ambiti applicativi dei ventilatori industriali, fornendo interessanti spunti per future linee di ricerca. E’ seguito quindi l’intervento dell’Ing. Ruggiero di Baker Huges, che ha fornito la visione di GE per le sfide e le future applicazioni per le turbomacchine. Il Prof. Pinelli dell’Università di Ferrara ha aperto gli interventi accademici, presentando le attività di trasferimento tecnologico sviluppate negli ultimi anni presso il Dipartimenti di Ingegneria principalmente dedicate alla progettazione e analisi di turbomacchine per applicazioni non convenzionali. A seguire sono intervenuti i Prof. Cravero e Marelli dell’Università di Genova che hanno presentato le attività in corso nei laboratori di Aeroacustica e di Fluidodinamica Computazionale, oltre a quelle dedicate alle indagini su sovralimentatori. Il Prof. Puddu ha quindi esposto alcuni risultati, sia sperimentali che numerici, relativi all’analisi fluidodinamica di ventilatori e compressori industriali portata avanti presso l’Università di Cagliari, mentre il Dott. Marconcini ha fornito un’esauriente panoramica delle attività di ricerca sviluppate presso l’Università di Firenze anche in collaborazione con l’Industria. L’intervento del Prof. Rebay dell’Università di Brescia ha avuto come focus l’attività di ricerca, sviluppata in collaborazione con Saleri S.p.A., mirata allo sviluppo di metodologie di ottimizzazione della forma di pompe centrifughe. Il Prof. Gaetani del Politecnico di Milano ha chiuso la sessione mattutina con una panoramica delle attività di ricerca in corso presso il Laboratorio di Fluidodinamica delle Macchine del Dipartimento di Energia. La sessione pomeridiana si è aperta con tre interventi da parte di altrettante industrie produttrici di pompe che hanno fornito punti di vista relativi a diversi ambiti applicativi: dall’Oil&Gas, al settore automotive, fino a quello della generazione di potenza. Il Dott. Cicatelli di FlowServe ha parlato dei diversi aspetti normativi, idraulici e strutturali connessi alle problematiche di interfaccia tra impianto e macchina; l’Ing. Ghisalberti di Saleri S.p.A. ha illustrato i risultati di una simulazione multidisciplinare applicata ad una pompa per applicazioni automobilistiche. L’Ing. Morali di KSB Italia ha infine presentato i risultati di uno studio di fattibilità per il revamping di una pompa alimento caldaia per l’incremento di potenza di una centrale termoelettrica. Il Prof. Pavesi e il Prof. Masi hanno aperto la sessione pomeridiana dedicata ai contributi accademici, presentando le attività di ricerca e sviluppo in corso presso l’Università di Padova, mentre le attività di ricerca sulla cavitazione e il suo controllo attivo in corso presso l’Università del Salento sono state presentate dal Dott. Fontanarosa. Sono seguite le presentazioni del Prof. Torresi del Politecnico di Bari, sullo sviluppo numerico e sperimentale di pompe centrifughe innovative, e del Prof. Corsini dell’Università di Roma La Sapienza, sull’utilizzo di soluzioni basate sull’intelligenza artificiale in ambito turbomacchinistico. Ha chiuso la giornata il Prof. Franchini con una presentazione delle attività relative allo sviluppo e alla sperimentazione di ventilatori in corso presso l’Università di Bergamo.

La seconda edizione della Giornata di studio sulle turbomacchine ha avuto un ottimo riscontro di pubblico, mantenendosi sugli stessi livelli dell’edizione precedente, con oltre 80 iscritti, tra docenti, studenti e pubblico proveniente dalle aziende. L’evento è stato ad ingresso libero, grazie alla sponsorizzazione da parte delle aziende intervenute e di ATI Lombardia.

Bergamo 12/07/2019 - Giornata di studio sulle Turbomacchine - Le presentazioni

 

Stampa Email

Associazione Italiana delle Macchine a fluido e dei sistemi per l'Energia e l'Ambiente